Findart

Eventi artistici a Torino, in Italia, in Europa nel mondo. News, speciali, video e le biografie dei piùngrandi artistici con un senmplice click!

Il grande fotografo americano David Alan Harvey ha rappresentato per molti anni l’anima del National Geographic, presentando uno suo stile originale e personale fondato su un uso innovativo del colore.

David Alan Harvey, nasce nel 1944, a San Francisco, per poi trasferirsi con i genitori in Virginia, dove vive gli anni dell’infanzia. All’età di 11 anni già lavorava, consegnando giornali nel suo quartiere, appassionato della fotografia, con i soldi guadagnati compra una macchina fotografica modello “Leica”, iniziando così la sua carriera artistica.
Già dall’età di vent’anni, esegue reportage sociali in una comunità afroamericana della Virginia, da cui prende corpo un lavoro in bianco e nero pubblicato nel suo primo libro “Tellitlikeitis” del 1966. Dopo tre anni ottiene la specializzazione in giornalismo alla Missouri School of Journalism, dopo la laurea parte per il Kansas, dove gli viene offerto un lavoro come fotografo al Topeka Capital Journal. Qui per la prima volta comincia a scatta fotografie a colori.
Per National Giographic. ha realizzato 40 servizi. Dal 1973 ad oggi. La mostra sulla Scena del Crimine a Torino, presenta alcuni dei suoi principali lavori.
Nel 1997 diventa membro stabile dell’agenzia Magnum, considerata una delle più importanti del pianeta, che pubblica numerosi suoi libri, tra cui “Cuba e Divided Soul”. Volumi le cui immagini sono state le protagoniste di un gran numero di mostre in alcune delle gallerie più famose del mondo e hanno ottenuto prestigiosi premi internazionali. Tra cui “il Magazine Photographer of the Year della Nazional Press PhotographersAssociation nel 1978.
I suoi celebri lavori su tematiche varie a sfondo hip hop e sulle feste tradizionali di diverse culture internazionali lo hanno reso famoso, ed è considerato uno dei maggiori esperti soprattutto in merito all’America Latina, grazie a celebri istantanee su Cuba, Brasile e Messico.
David Alan Harvey, ora vive a New York, ed oltre ai suoi 40 servizi creati per il magazine, ancora oggi lavora per il National Geographic. Molto del suo tempo lo dedica alla formazione e alla ricerca di nuovi giovani talenti, per questo motivo ha fondato “Burn magazine”, un sito per scovare e sostenere nuovi fotografi.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Il presente sito fa uso di cookie anche di terze parti!


I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Si rinvia all'informativa estesa per ulteriori informazioni. La prosecuzione nella navigazione comporta l'accettazione dei cookie e la scomparsa di questo banner.