Findart

Eventi artistici a Torino, in Italia, in Europa, nel mondo. News, speciali, video e le biografie dei più grandi artisti con un semplice click!

 

 Se questa estate avete programmato un giro in Germana, c’è al Museo Barberini di Potsdam una mostra da non perdere: la mostra "Modigliani: Modern Gazes", che  offre una rara opportunità di apprezzare le opere di questo grande artista con una nuova prospettiva.

Non solo celebra il talento di Modigliani ma invita anche a riflettere sul suo ruolo di cronista delle donne moderne, catturando la crescente fiducia in se stesse delle donne emancipate nel periodo precedente e durante la Prima Guerra Mondiale.

In mostra  cinquantasei ritratti e nudi di Modigliani, insieme a trentatré opere tra dipinti, disegni e sculture di altri illustri artisti come Gustav Klimt, Jeanne Mammen, Pablo Picasso, Natalia Goncharova, Egon Schiele e Paula Modersohn-Becker. Le opere provengono da prestigiose collezioni internazionali tra cui l'Albertina di Vienna, il Centre Pompidou di Parigi, il Musée de l'Orangerie di Parigi, la Collezione Nahmad, la Phillips Collection di Washington DC, la Pinacoteca Agnelli di Torino, la Tate di Londra , il Courtauld Institute of Art di Londra e il Metropolitan Museum of Art di New York.

 Amedeo Modigliani è soprattutto noto per i suoi ritratti e nudi. I suoi soggetti, spesso raffigurati con occhi ciechi a mandorla, sono icone dell'arte moderna.Cercò la vicinanza di donne iscrittrici, stiliste e pittrici prima e dopo la prima guerra mondiale, che incontrò nella cerchia dell'avanguardia parigina. Modigliani trasferì i riflessi di queste relazioni nei suoi dipinti.

Nato a Livorno nel 1884, Modigliani si trasferì a Parigi nel 1906, dove si immerse nell'ambiente artistico di Montmartre e Montparnasse. Lì incontrò e lavorò con molti artisti d'avanguardia, tra cui Pablo Picasso e Constantin Brâncuși, e sviluppò uno stile unico che combinava influenze dell'arte rinascimentale italiana e della scultura africana.

Figure con  proporzioni deliberatamente distorte: colli allungati, volti snelli e occhi spesso privi di pupille. Queste scelte stilistiche creavano un senso di mistero e introspezione, rendendo i suoi ritratti immediatamente riconoscibili. La sua tavolozza di colori privilegiava  toni caldi e terrosi come l'ocra, il rosso mattone, il blu scuro e i verdi tenui. Colori  caldi e avvolgenti, di  sobria eleganza.

Le connotazioni psicologiche nei ritratti di Modigliani sono profonde e complesse. Attraverso la semplificazione delle forme e la riduzione dei dettagli, riuscì a catturare l'essenza del soggetto, trasmettendo spesso un senso di malinconia e solitudine. I suoi soggetti, raffigurati con uno sguardo distratto, sembrano riflettere introspezione e vulnerabilità, invitando lo spettatore a una connessione emotiva. Questa capacità di penetrazione psicologica, unita alla sua maestria tecnica, rende il lavoro di Modigliani estremamente potente e duraturo.

Modigliani riuscì a realizzare opere di straordinaria bellezza e intensità pur vivendo  in povertà e con gravi problemi di salute, compresi droga e alcolismo. La sua vita travagliata e la morte prematura nel 1920, a soli 35 anni, causata dalla tubercolosi, contribuirono a creare un'aura leggendaria attorno alla sua figura, consolidando il suo status di icona tragica dell'arte moderna.

La sua fama postuma crebbe costantemente, ma è soprattutto a partire dalla metà del XX secolo che le sue opere iniziarono ad acquisire un notevole riconoscimento e valore di mercato. Questo evento ha confermato la posizione di Modigliani tra i giganti dell'arte del XX secolo, affermando l'unicità e l'irresistibile fascino delle sue opere . Questo evento offre al pubblico un'occasione per riscoprire un maestro dell'arte moderna e per apprezzare la profondità e la complessità della sua opera.

fino al 18 agosto 2024

Museo Barberini
Alter Markt
Humboldtstraße 5–6
14467 Potsdam

Da lunedì a sabato dalle 9 alle 17   
T +49 331 236014-499

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Nella foto in alto ,la  mostra Modigliani: Modern Gazes" nelle sale del Museo Barberini di Potsdam

Qui sotto , Amedeo Modigliani, Nudo disteso (sul lato sinistro), 1917, Olio su tela, 89,5 x 146,7 cm. Collezione Nahmad; dipinto che nel 2015 a New York fi venduto all’asta per 170,4 milioni di dollari. A destra ,Amedeo Modigliani, Nudo disteso su un cuscino bianco, 1917, Olio su tela, 60 x 92 cm, Staatsgalerie Stuttgart