Messaggio
Mercoledì 08 Ottobre 2014 04:51

FUCKSHIMA | Abattoir | Artevistas Gallery

  • Abattoir - Fuckshima - Artevistas Gallery Abattoir - Fuckshima - Artevistas Gallery

    Possibile scena: Fanculo tutti ... pensa l'ingegnere mentre Tanaka lo intervista, anche se assicura che i livelli di radiazione sono diminuiti e la famiglia di Ichiro puó tornare a casa. Natsuki, la vicina, che non si fida, preferisce tenere suo figlio in cantina, dice che al suo cane gli è caduto tutto il pelo e questo non é un buon segno ...

    Ma signora, l'impianto è sotto controllo, se non ci crede, legga la stampa estera, dice l'ingegnere mentre si allontana da Kazuo, il pescatore, che passa rapidamente al suo fianco cercando di controllare un polipo con dieci tentacoli che ha appena catturato.

    I 47 rōnin
    Narra la leggenda che 47 samurai furono costretti a diventare rōnin (samurai senza padrone) secondo il codice d'onore dei samurai, dopo il loro signore feudale fu costretto a commettere il seppuku (suicidio rituale) per aver aggredito un ufficiale giudiziario, in una sede del governo. I rōnin escogitarono un piano per vendicare il loro maestro, che era quello di uccidere  l’ufficiale e tutta la sua famiglia. Dopo l'omicidio si consegnarono alla giustizia e furono condannati a commettere seppuku.

    Abattoir (Madrid,1978)
    Abattoir significa mattatoio, una parola delicata che parla di sangue, budella e animali. Tre concetti che riassumono il lavoro di un artista che si esprime artisticamente senza mezzi termini, modificando le figure per unire l'animale e l'umano nello stesso essere. Perché tutto è manipolabile e vulnerabile, ogni cosa puó essere parte di un tutto anonimo; la carne nel suo più ampio significato.

    Info
    Artevistas Gallery - Barcellona
    (Spagna)
    Dal 9 Ottobre 2014 al 2 Novembre 2014
    www.artevistas-gallery.com

    Da

    Vai Su